Il protagonista, depositario di una vasta cultura frutto di studi appassionati condotti sin dalla tenera età, ha fatto proprie anche particolari conoscenze orientali modificando del tutto l’approccio ai principali temi esistenziali. Dopo numerosi incontri con donne caratterizzate da varie esperienze e personalità, supera la visione soltanto materialista dell’amore di coppia fino ad ottenere una rara consapevolezza della potenza insita nell’universo femminile. Dopo numerose e cocenti delusioni, una misteriosa donna asiatica gli apre l’accesso ad una conoscenza particolare, riservata ai pochi viaggiatori del sublime.

Quando tutto sembra ormai compromesso, si apre il mondo agognato, privo di odi e rivalse, con l’ausilio di una donna speciale che saprà fondere le reciproche personalità in un unico essere, destinato ad un viaggio prezioso nel territorio dell’eccelso. Quaranta notti è la storia di una ricerca folle, di rinunce sofferte e disillusioni continue, del successo ottenuto con la metà tanto cercata e ritrovata alla fine del sentiero personale; è un romanzo d’amore con una suspense romantica, che lo rende intrigante e seduttivo, e dà speranza a tutti i disillusi.

L’Amore vero esiste, da qualche parte del mondo, e attende soltanto il nostro arrivo.